Seguici su
Cerca

Avviso pubblico per l’erogazione di aiuti a carattere sociale per il trasporto aereo diretti ai passeggeri per l’abbattimento del costo del biglietto

Con Deliberazione della Giunta della Regione Autonoma della Sardegna n. 44/15 del 14.12.2023, è stata approvata l’attuazione e l’avvio di un regime di “aiuti sociali” in favore di cittadini residenti in Sardegna al fine di promuovere la riduzione degli svantaggi derivanti dall’insularità, da attuarsi mediante un contributo, fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili, sul prezzo del biglietto per le rotte di collegamento tra gli aeroporti situati in Sardegna e aeroporti situati all’interno dello Spazio economico europeo;
Data:
Venerdì, 12 Aprile 2024

Descrizione

Destinatari e requisiti di ammissione al contributo
I destinatari del presente  regime di aiuto sociale sono i residenti (la residenza deve essere posseduta nel giorno in cui si usufruisce del trasporto aereo per il quale si intende chiedere il contributo), nel territorio della regione Sardegna, utenti del trasporto aereo appartenenti, in via sperimentale, fino al 31 dicembre 2024, alle seguenti categorie:
  1. residenti fino al compimento del 26° anno di età, ovvero tutti coloro che non abbiano ancora compiuto i 26 anni al momento in cui hanno usufruito del trasporto aereo;
  2. residenti a partire dal compimento del 65° anno di età, ovvero tutti coloro che abbiano già compiuto i 65 anni al momento in cui hanno usufruito del trasporto
Entità dell’aiuto e costi ammissibili
L’entità del singolo aiuto consiste in un contributo sul prezzo del biglietto, nel limite massimo dello stesso, comprensivo di tutte le tasse e spese fatturate dal vettore all’utente del trasporto aereo.

Il biglietto aereo per cui si richiede il contributo deve essere riferito a rotte di collegamento tra aeroporti situati in Sardegna e aeroporti situati all'interno dello Spazio economico europeo e quindi situati nei seguenti Stati: AUSTRIA, BELGIO, CIPRO, CROAZIA, DANIMARCA, ESTONIA, FINLANDIA, FRANCIA, GERMANIA, GRECIA, IRLANDA, ISLANDA, ITALIA, LETTONIA, LIECHTENSTEIN, LITUANIA, LUSSEMBURGO, MALTA, NORVEGIA, PAESI BASSI, POLONIA, PORTOGALLO, REPUBBLICA CECA, REPUBBLICA SLOVACCA, ROMANIA, SLOVENIA, SPAGNA, SVEZIA, UNGHERIA.

Fermo restando quanto previsto in tema di ammissibilità di cumulo di aiuti pubblici dal successivo punto, non è consentita alcuna discriminazione determinata dall’identità del trasporto aereo o dal tipo di servizio e senza limitazioni della precisa rotta.

Il singolo contributo, tendente a riportare il costo del biglietto per residente alle tariffe medie applicate in continuità territoriale, partirà da un minimo di € 25,00 a tratta, a fronte di una spesa compresa tra € 100,00 e € 125,00, e non potrà in alcun modo eccedere l’importo massimo di € 75,00 a tratta (per tratta si intende ad esempio la Alghero-Milano Linate, per cui in caso di andata e ritorno le tratte da considerare sono due, così come i contributi corrispondenti) per residente secondo il seguente schema:
 

 

 Classe

Tariffa Media Applicata in Continuità Territoriale*

Tariffa Libero Mercato

 

      Aiuto sociale

Limite Inferiore

Limite superiore

1

 € 75,00

€ 100,00

€ 125,00

€ 25,00

2

€ 75,00

€ 125,01

€ 175,00

€ 50,00

3

€ 75,00

€ 175,01

€ 500,00

€ 75,00

* Importo comprensivo di IVA, diritti e tasse aeroportuali
Il contributo, sotto forma di rimborso parziale di quanto pagato per la fruizione del trasporto aereo, è erogabile a condizione che il volo sia stato effettivamente fruito dal soggetto beneficiario e che lo stesso sia intervenuto, per il 2023, nel periodo compreso tra la data di adozione della deliberazione della Giunta che approva le presenti direttive e il 31.12.2023 e, per il 2024, dal 01.01.2024 al 31.12.2024.

Al fine di consentire l’accesso alla misura al maggior numero di beneficiari, ogni residente appartenente alle categorie sopra indicate può conseguire un massimo di € 500,00 aiuti riferiti al 2023 e € 1.000,00 riferiti al 2024.

Modalità di presentazione delle domande
La domanda di contributo deve essere presentata dall’utente (beneficiario o suo delegato), esclusivamente per il tramite del portale “SardegnaTrasporti”.
Al fine di poter essere ammesse al contributo, le domande dovranno essere presentate nel rispetto della seguente tempistica:
  • domande relative ai voli fruiti nel periodo dalla data di approvazione delle presenti direttive con deliberazione della Giunta regionale, ovvero dal 14.12.2023 al 04.2024: presentazione domande entro e non oltre il 03.05.2024;
  • domande relative ai restanti voli fruiti dal 19 Aprile fino al 31 dicembre 2024: entro e non oltre 15 giorni dalla data di fruizione del volo.
La procedura telematica guidata consente all’utente del trasporto aereo, dopo essersi accreditato mediante SPID, di:
  1. Compilare la richiesta di contributo;
  2. effettuare le autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 445/2000, necessarie ad attestare in capo al richiedente il possesso dei requisiti di ammissibilità all’aiuto;
  3. indicare il codice IBAN presso cui ricevere l’aiuto (deve individuare un conto corrente intestato o cointestato al soggetto che richiede il contributo, identificato tramite il relativo codice fiscale indicato nella richiesta);
  4. allegare all’istanza, in formato digitale, il biglietto aereo e il check-in;
  5. in caso di presentazione dell’istanza di contributo da parte di un soggetto diverso dal beneficiario, allegare la delega e i documenti d’identità dei deleganti;
  6. procedere alla trasmissione dell’istanza ed al monitoraggio dello stato di avanzamento del procedimento di erogazione del contributo e delle eventuali verifiche sul possesso dei
 La domanda viene, quindi, ricevuta dal Comune presso cui l’utente è residente che, verificata la completezza della stessa, procede all’erogazione del contributo entro i termini dallo stesso Comune stabiliti, comunque non superiori a novanta giorni.

Non sono ammissibili domande cumulative per più aventi diritto o per più biglietti pagati dallo stesso utente del trasporto aereo; in casi siffatti, occorrerà presentare una domanda per ogni beneficiario e una domanda per ogni biglietto pagato dallo stesso utente del trasporto aereo.
Ogni avente diritto può chiedere più di un aiuto ma, in ogni caso, non oltre le soglie massime indicate in precedenza.

Misura
dell’aiuto e cumulo
L’aiuto massimo concedibile è una parte del prezzo del biglietto effettivamente sostenuto per singola rotta di collegamento tra aeroporti situati in Sardegna e aeroporti situati all'interno dello Spazio economico europeo, comprensivo di tutte le tasse e spese fatturate dal vettore all’utente del trasporto aereo comunque non eccedente la somma massima di € 75,00 per ciascuna tratta e per utente.

Il contributo non è cumulabile con altre forme di contribuzione aventi la finalità di assicurare il diritto alla mobilità dotate di copertura finanziaria garantita con fondi statali o regionali se in virtù del cumulo di aiuti si supera il prezzo totale del biglietto.

Per espressa indicazione del DM  n. 241/2023, il contributo non può essere riconosciuto per i voli operati in regime di Oneri di Servizio Pubblico, ovvero, al momento, per le tratte Cagliari Elmas- Roma Fiumicino, Cagliari Elmas-Milano Linate, Olbia-Roma Fiumicino, Olbia-Milano Linate, Alghero Fertilia-Roma Fiumicino, Alghero Fertilia-Milano Linate.

AGGIORNAMENTO DEL 11.04.2024

 

Collegamenti effettuati mediante uno scalo intermedio tra un aeroporto situato in Sardegna e una destinazione presente all’interno dello spazio economico europeo

Sulla base dei contenuti del parere richiesto dalla Regione al  Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si coglie quindi l’occasione per chiarire che tali collegamenti sono da considerare ammissibili ai fini dell’erogazione dell’aiuto sociale per il trasporto aereo di cui al D.M. n. 241 /2023, anche nelle ipotesi in cui lo scalo intermedio sia effettuato in uno degli aeroporti di Roma Fiumicino o Milano Linate, i cui voli da/per la Sardegna sono attualmente operati in regime di oneri di servizio pubblico nell’ambito della cd. continuità territoriale.

In merito si precisa però che, ai fini dell'ammissibilità delle relative istanze, è necessario che la prenotazione, per quanto comprendente più voli, sia comunque unica.

A partire dal 18 Aprile sarà possibile richiedere il rimborso per i collegamenti con scalo.


I contributi sono riconosciuti ai beneficiari fino a concorrenza delle risorse finanziarie assegnate, per cui la presentazione dell’istanza nei termini dà diritto all’erogazione del contributo solo ed esclusivamente nei limiti dei fondi stanziati.
 
Per quanto non disciplinato nel presente avviso, si rimanda alla consultazione dell’apposita sezione presente nel sito istituzionale del Comune di Ruinas ove è disponibile la normativa regionale.

 


Collegamenti

SardegnaTrasportiLink per la presentazione dell'istanza

Documenti allegati

A cura di

Personale

Ulteriori Informazioni

Pubblicato da 1070

Ultimo aggiornamento

12/04/2024 13:25




Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri